Tutoring Online Program

DESCRIZIONE DEL PROGETTO

Partner: Università Bocconi e Università di Harvard

È un Progetto pilota , in collaborazione con l’Università Bocconi e l’Università  di Harvard, in cui  studenti universitari si sono offerti volontari per aiutare gli studenti delle scuole secondarie di I grado  a fare i compiti. Un programma di tutoraggio online individuale gratuito da metà aprile fino all'inizio di giugno.

A questa iniziativa partecipano anche l’Università Bicocca, l’Università Statale di Milano e altre università.

 

DESTINATARI

Tutti gli alunni delle classi 1, 2 e 3 della SSIG

PRIORITÀ DEL RAV

Favorire lo sviluppo delle competenze di cittadinanza attiva nell'ottica della lotta al disagio e alla dispersione scolastica.

Incrementare percorsi di lavoro cooperativo e con setting innovativi e creativi per ridurre il fenomeno dell’insuccesso scolastico.

COMPETENZE DI RIFERIMENTO

Competenze di base in Matematica e Scienze / Comunicazione nella madre lingua/ Comunicazione nella lingua straniera – Competenze Digitali
Competenze Digitali

ARTICOLAZIONE DELLE FASI

Il dirigente scolastico e gli insegnanti della scuola  selezionano  fino a tre studenti per ciascuna classe. Criterio per la selezione : il progetto  è volto agli studenti che ne hanno più bisogno in termini didattici, e che provengono da un contesto svantaggiato in termini di caratteristiche socio-economiche della famiglia.

Il servizio di tutoring sarà offerto per 2 ore a settimana da novembre all'inizio di maggio in una o più delle seguenti aree: Matematica/Scienze/Tecnologia   Italiano/Storia/Geografia /Inglese

I tutor saranno assegnati a partire dal 1° novembre, ma sarà necessario prima raccogliere il consenso dei genitori per la partecipazione allo studio.

Le attività di tutoring potranno svolgersi sulla piattaforma della scuola dedicata alle classi online (ad esempio, Classroom) o altro.

VERIFICA

Il team di ricerca del progetto realizzerà uno studio scientifico per valutare se questo intervento ha effettivamente contribuito a sostenere gli studenti. A tal fine, al termine del progetto, chiederà ai docenti delle aree didattiche sopra descritte di compilare un breve questionario per ottenere informazioni sull'efficacia del tutoraggio in termini di supporto agli studenti nel processo di apprendimento.

RESPONSABILI DEL PROGETTO

prof.ssa Maria Rosaria APUZZO

Un’altra via d’uscita

DESCRIZIONE DEL PROGETTO

Partner: Ente Obiettivo Uomo

Un’Altra via di uscita”, un progetto pensato per contribuire alla riduzione della violenza sulle donne e in generale alla diffusione di una cultura di non stigmatizzazione, di difesa e di legittimazione della piena autonomia delle vittime e un’etica dei sentimenti che, decostruendo la cultura maschilista e gli stereotipi e i modelli di riferimento nel sociale che delineano ruoli e compiti diversi per uomini e donne producendo un’immagine della differenza tra i sessi come disvalore per le donne, inauguri una nuova alleanza tra uomini e donne, in cui il desiderio non sia possesso e assimilazione, ma meraviglia e cura.

Il progetto contribuirà a costruire un sistema di contrasto alla violenza di genere sull’intera area provinciale di Napoli, che legittimi la piena autonomia e il diritto all’autodeterminazione delle donne nel lavoro e nelle relazioni affettive, un sistema fatto di servizi ma sostenuto da un cambiamento culturale nella comunità di riferimento verso un'etica sentimenti che già dalle nuove generazioni valorizzi le differenze tra i generi e promuova la parità e il rispetto in tutte le relazioni.

Obiettivo del progetto è migliorare e potenziare i servizi di contrasto alla violenza nella provincia di Napoli attraverso il consolidamento di una rete ampia interistituzionale, la supervisione e l’intervisione dei professionisti per prevenire il burn-out, l’accompagnamento delle donne verso l’autonomia e l’indipendenza economica, il collegamento con i servizi per il trattamento degli uomini violenti e la prevenzione della violenza nelle nuove generazioni.

DESTINATARI

Gli alunni delle classi IV e V della Scuola primaria
Gli alunni di tutte le classi della SSIG

PRIORITÀ DEL RAV

Favorire lo sviluppo delle comptenze di cittadinanza attiva

Incrementare percorsi di lavoro cooperativo e con setting innovativi e creativi per ridurre il fenomeno dell’insuccesso scolastico

Favorire le dinamiche inclusive a livello relazionale e metodologico

COMPETENZE DI RIFERIMENTO

-Il percorso di educazione ai sentimenti è finalizzato ad aumentare la consapevolezza dei propri processi emotivi ed apprendere nuove strategie di gestione degli stessi nei bambini e negli adolescenti, sviluppare una maggiore apertura verso i propri sentimenti positivi e negativi e una maggiore empatia nei confronti degli altri, imparando a discriminare tra atteggiamenti e comportamenti imposti da stereotipi, quelli che discendono dalla generalizzazione di esperienze anche se negative, e quelli che invece coincidono con una scelta consapevole che integri come valori di riferimento quelli della parità e della non-violenza.
Competenze di Educazione Civica

ARTICOLAZIONE DELLE FASI

I percorsi, in forma di laboratorio e con l'utilizzo di tecniche partecipative attive, consistono in 4 incontri per gruppo classe della durata di due ore ciascuno. Saranno attivati in modalità on line .

L'attività si concluderà nel 2021 in un grande evento cui parteciperanno tutte le scuole e le singole classi che hanno aderito ai percorsi, alla presenza di testimonial e con la presentazione dei prodotti dell'attività di laboratorio.

In totale saranno coinvolti circa 1350 studenti sensibilizzati nei percorsi; prodotti artistici e creativi sul tema della parità di genere; n. 1 evento di coinvolgimento pubblico; n. 250 percorsi formativi.

VERIFICA

La verifica verrà svolta in itinere al termine degli incontri con il gruppo classe.

RESPONSABILI DEL PROGETTO

prof.ssa Daniela VITAGLIANO

In marcia con il clima – ediz. 2020-2021

DESCRIZIONE DEL PROGETTO

Partner: Ente Obiettivo Uomo

Il progetto, co-finanziato dall’Agenzia Italiana Cooperazione allo Sviluppo (AICS) vede impegnate organizzazioni della società civile ed enti locali di otto territori italiani per lottare contro le sfide connesse agli impatti del cambiamento climatico favorendo l’impegno e l’attivazione concreta dei giovani.

Un programma di lavoro che prevede di coinvolgere giovani in attività educative dentro e fuori le scuole, sul territorio e nelle comunità, attraverso momenti di formazione per studenti e insegnanti, laboratori educativi ed azioni locali promosse dai giovani per i giovani.

In autunno sarà lanciata una petizione a partire dai contenuti del Manifesto Nazionale contro il Cambiamento Climatico elaborato in forma partecipata nel corso di laboratori e focus group che raccolgono diversi rappresentanti dei target groups (docenti, educatori, formatori, attivisti, studenti).La petizione sarà rivolta a tutti i cittadini italiani e definisce anche un set di richieste concrete (call to action) da sottoporre al Governo Italiano in occasione di COP 26, G20 e vari processi nazionali in atto entro marzo 2021.

Inoltre, rappresentanze di studenti da tutti i territori coinvolti parteciperanno a una winter school insieme ai giovani del progetto europeo Walk the Global Walk per prepararsi alla Marcia collettiva on line e partecipare al dibattito internazionale presentando il Manifesto Italiano. I partecipanti saranno selezionati tra gli studenti che avranno mostrato essere particolarmente attivi durante le attività laboratoriali e gli eventi territoriali.

DESTINATARI

Alunni dell 2 B e 2 D della SSIG
Tutti gli alunni classi 3 della SSIG

PRIORITÀ DEL RAV

Favorire lo sviluppo delle competenze di cittadinanza attiva

Incrementare percorsi di lavoro cooperativo e con setting innovativi e creativi per ridurre il fenomeno dell’insuccesso scolastico

COMPETENZE DI RIFERIMENTO

- comprendere le dinamiche di interdipendenza locale – globale nella diffusione e negli impatti dei cambiamenti climatici rispetto ai target dell’Obiettivo di Sviluppo Sostenibile 13 dell’Agenda 2030 delle Nazioni Unite “Lotta contro il cambiamento climatico”;
- sviluppare competenze di media literacy per riconoscere e decostruire le fake news sul tema dei cambiamenti climatici al fine di creare narrazioni alternative;
- promuovere la partecipazione attiva e la leadership dei giovani tramite azioni di sensibilizzazione;
- sviluppare dinamiche stabili di ascolto reciproco e relazione tra i giovani, le autorità locali, le associazioni e le realtà economiche locali, delle comunità territoriali dove essi risiedono per contrastare il cambiamento climatico.

ARTICOLAZIONE DELLE FASI

Per l’anno scolastico 2020 – 2021 il progetto prevede le seguenti attività:

  • Percorsi educativi nelle classi(settembre-dicembre 2020). Durata: 9 classi per 4 ore

Il percorso si concentrerà sul tema dei cambiamenti climatici e sarà strutturato in modo da poter essere inserito nel curriculum scolastico. Le metodologie usate avranno lo scopo di far sviluppare agli studenti una conoscenza e una comprensione approfondite sul tema del cambiamento climatico stimolando l’attivismo degli studenti.

  • Laboratori extrascolastici per i giovani(settembre – novembre 2020). Durata: 1 laboratorio da 12 ore

Tali laboratori saranno costruiti in più formati (formato solo presenza, formato solo on line, formato “misto”) in modo da raggiungere uno o entrambi dei seguenti obiettivi:

  • Stimolare una discussione tra i ragazzi volta a dettagliare ed atterrare, con riferimento al loro territorio, i contenuti del primo draft di Manifesto online “In Marcia con il Clima” in particolare rispetto a temi collegati a 1) stimolare la partecipazione giovanile sul tema e 2) al ruolo ed al contributo degli enti locali del loro territorio sulla lotta al cambiamento climatico.
  • Progettare (e in seguito realizzare) un evento in presenza o un prodotto multimediale (video, set di meme, sharegraphic, podcast, etc) che possa contribuire a promuovere e diffondere la Campagna e la conseguente petizione on line. I prodotti multimediali, previa valutazione degli education officer, saranno messi sulla piattaforma online che ospiterà la Campagna e la Marcia on line e diffusi come parte della strategia di comunicazione ella campagna; una selezione degli stessi sarà mostrata durante la Marcia on line.

 

  • Infodays sul cambiamento climatico e azioni di peer education (novembre 2020 - gennaio 2021). 26 eventi (post, video, volantini, ecc)

Ogni gruppo di studenti formato direttamente o indirettamente (dagli insegnanti) nell’ambito del progetto si assumerà l’impegno di organizzare e realizzare dei momenti online o in presenza di peer education nella propria scuola o associazione per incoraggiare altri studenti o giovani a disseminare i contenuti della Campagna e la petizione e a partecipare agli eventi di disseminazione della campagna, oltre che partecipare alla Marcia on line.

  • Marcia online(febbraio 2021)

Un evento online organizzato a febbraio 2021 come climax della campagna che lanceremo in autunno per la promozione della petizione e quindi del Manifesto. L’obiettivo è rendere gli studenti protagonisti dando spazio alle loro voci, ma anche dare una visione più ampia del tema creando connessioni tra diverse città, quelle del progetto, ma anche diversi paesi. Sarà un momento interattivo dove sarà possibile confrontarsi con altri ragazzi e con le istituzioni per porgere domande in modo diretto e ricevere delle risposte.

Eventi Offline: la Marcia Collettiva online sarà a affiancata da eventi offline, in presenza (da effettuarsi in sicurezza e tenendo conto della situazione epidemiologica) che possano contribuire alla promozione della campagna.

VERIFICA

Esecuzione e realizzazione di prodotti multimediali, previa valutazione degli education officer, saranno messi sulla piattaforma online che ospiterà la Campagna e la Marcia on line e diffusi come parte della strategia di comunicazione ella campagna; una selezione degli stessi sarà mostrata durante la Marcia on line.

RESPONSABILI DEL PROGETTO

prof.sse Daniela VITAGLIANO, Maria Rosaria APUZZO

Progetto dispersione

DESCRIZIONE DEL PROGETTO

Partner: Comune di Napoli, Ente L’uomo e il legno

Percorso on line per le classi 2^B (sede centrale Secondaria ) e 2^D (sede succursale Secondaria). azione di teatro/linguaggi del teatro in modalità on line con 1 incontro a settimana della durata di 50 minuti da svolgersi in orario curriculare.

Obiettivo:promuovere momenti di condivisione con il gruppo docenti delle classi o degli alunni impegnati nel progetto dispersione. L’azione è mirata a condividere modalità e strategie d’intervento oltre che a valutarne l’efficacia.

DESTINATARI

Alunni dell 2 B e 2 D della SSIG
10 alunni della scuola Primaria
10 alunni della SSIG
15 alunni delle classi III della SSIG
Alunni e genitori della Scuola

PRIORITÀ DEL RAV

Favorire lo sviluppo delle competenze di cittadinanza attiva nell'ottica della lotta al disagio e alla dispersione scolastica

Incrementare percorsi di lavoro cooperativo e con setting innovativi e creativi per ridurre il fenomeno dell’insuccesso scolastico

COMPETENZE DI RIFERIMENTO

Competenze di base in Matematica e Scienze / Comunicazione nella madre lingua/ Comunicazione nella lingua straniera.
Competenze Digitali

ARTICOLAZIONE DELLE FASI

Il dirigente scolastico e gli insegnanti della scuola selezionano fino a tre studenti per ciascuna classe. Criterio per la selezione : il progetto è volto agli studenti che ne hanno più bisogno in termini didattici, e che provengono da un contesto svantaggiato in termini di caratteristiche socio-economiche della famiglia.

Il servizio di tutoring sarà offerto per 2 ore a settimana da novembre all'inizio di maggio in una o più delle seguenti aree: Matematica/Scienze/Tecnologia Italiano/Storia/Geografia /Inglese.

I tutor saranno assegnati a partire dal 1° novembre, ma sarà necessario prima raccogliere il consenso dei genitori per la partecipazione allo studio.

Le attività di tutoring potranno svolgersi sulla piattaforma della scuola dedicata alle classi online (ad esempio, Classroom) o altro.

VERIFICA

Il team di ricerca del progetto realizzerà uno studio scientifico per valutare se questo intervento ha effettivamente contribuito a sostenere gli studenti. A tal fine, al termine del progetto, chiederà ai docenti delle aree didattiche sopra descritte di compilare un breve questionario per ottenere informazioni sull'efficacia del tutoraggio in termini di supporto agli studenti nel processo di apprendimento.

RESPONSABILI DEL PROGETTO

prof.ssa Maria Rosaria APUZZO

Musical Skylines (OSOS – Horizon 2020)

DESCRIZIONE DEL PROGETTO

Il progetto Musical Skylines, sviluppato nell’ambito della piattaforma OSOS, vuole essere un modo innovativo e creativo per esplorare il mondo attraverso un percorso interdisciplinare che interseca le scienze, le tecnologie, l’architettura e la musica.

Un modo globale d’intendere la musica come scienza e viceversa.

Si parte dall’assunto che tutto è musica ed il suono è elemento costitutivo dell’essere vivente e del mondo intero, sia esso naturale che artificiale.

Gli elementi costitutivi della musica, come il ritmo, la melodia, l’armonia, sono rinvenibili in diverse forme nelle altre scienze, nella biologia, nella fisica, come nell’arte, nell’architettura nelle tecnologie.

Partendo dalla scoperta del suono come fenomeno fisico-acustico presente nel mondo come primordiale elemento di vita, si intraprende la conoscenza dell’universo sonoro, che offre ampia gamma delle più disparate varietà e tipologie di suoni; procedendo all’esplorazione diretta dei parametri musicali del suono (timbro, altezza, durata, intensità), se ne fa esperienza e confronto attraverso giochi e semplici esperimenti, attraverso la manipolazione di essi con strumenti offerti dalle tecnologie (software e app dedicate), attraverso l’utilizzo di oggetti sonori informali (carta, plastica, metallo, ecc…) e strumenti musicali tradizionali (pianoforte, chitarra, flauto, clarinetto, strumenti a percussione) e sperimentali (arpa laser, theremin, campionatore di suoni).

DESTINATARI

Alunni di scuola media inferiore ad indirizzo musicale, docenti di strumento musicale, docente di tecnologia

PRIORITÀ DEL RAV

Favorire lo sviluppo delle competenze di cittadinanza attiva nell'ottica della lotta al disagio e alla dispersione scolastica.

Incrementare percorsi di lavoro cooperativo e con setting innovativi e creativi per ridurre il fenomeno dell'insuccesso scolastico

COMPETENZE DI RIFERIMENTO

COMPETENZA CHIAVE EUROPEA CONSAPEVOLEZZA ED ESPRESSIONE CULTURALE COMPETENZE DI CITTADINANZA

Riflettere in una prospettiva interculturale - Imparare ad imparare - Individuare collegamenti e relazioni - Acquisire ed interpretare l’informazione - Collaborare e partecipare - Agire in modo autonomo e responsabile - Progettare Competenza Digitale - Utilizzare e produrre strumenti di comunicazione visiva e multimediale, anche con riferimento alle strategie espressive e agli strumenti tecnici della comunicazione in rete. Utilizzare le reti e gli strumenti informatici nelle attività di studio, ricerca e approfondimento disciplinare.

Le attività laboratoriali sono momenti importanti per lavorare sulle competenze trasversali degli studenti, stimolando le rispettive forme di intelligenza e valorizzando le capacità di ciascuno.

Imparare ad Imparare: partecipare attivamente alle attività portando il proprio contributo personale. Reperire, organizzare, utilizzare informazioni da fonti diverse per assolvere un determinato compito. Organizzare il proprio apprendimento grazie all’acquisizione di abilità di studio.

ARTICOLAZIONE DELLE FASI

Partendo dalla scoperta del suono come fenomeno fisico-acustico presente nel mondo come primordiale elemento di vita, si intraprende la conoscenza dell’universo sonoro, che offre ampia gamma delle più disparate varietà e tipologie di suoni; procedendo all’esplorazione diretta dei parametri musicali del suono (timbro, altezza, durata, intensità), se ne fa esperienza e confronto attraverso giochi e semplici esperimenti, attraverso la manipolazione di essi con strumenti offerti dalle tecnologie (software e app dedicate), attraverso l’utilizzo di oggetti sonori informali (carta, plastica, metallo, ecc…) e strumenti musicali tradizionali (pianoforte, chitarra, flauto, clarinetto, strumenti a percussione) e sperimentali (arpa laser, theremin, campionatore di suoni).

In una seconda parte del progetto s’intende utilizzare le conoscenze di cui si è fatta esperienza per migliorare il proprio stato e il proprio ambiente di vita.

Comprendere, cercare, valutare, progettare, migliorare e monitorare l’ambiente eco acustico nel quale si vive e cercare modi per renderlo più sonoramente interessante.

Utilizzare i suoni dell’ambiente e degli oggetti ad esso appartenenti per realizzare composizioni musicali originali.

Utilizzare elementi tratti dall’ambiente di vita per l’elaborazione compositiva di brani musicali.

Cercare ed esplorare procedimenti comuni tra la musica, l’arte, le scienze e la tecnologia ed utilizzarli per progettare improvvisazioni musicali e brani musicali originali.

VERIFICA

La verifica verrà effettuata secondo questi obiettivi: conoscenza del suono come fenomeno acustico proprio di diverse realtà; parametri musicali del suono; lo sviluppo della creatività; fornisce agli studenti la possibilità di osservare e comprendere le interrelazioni tra le diverse scienze.

RESPONSABILI DEL PROGETTO

prof.ssa Maria Maddalena ERMAN