DESCRIZIONE DEL PROGETTO

Il progetto Musical Skylines, sviluppato nell’ambito della piattaforma OSOS, vuole essere un modo innovativo e creativo per esplorare il mondo attraverso un percorso interdisciplinare che interseca le scienze, le tecnologie, l’architettura e la musica.

Un modo globale d’intendere la musica come scienza e viceversa.

Si parte dall’assunto che tutto è musica ed il suono è elemento costitutivo dell’essere vivente e del mondo intero, sia esso naturale che artificiale.

Gli elementi costitutivi della musica, come il ritmo, la melodia, l’armonia, sono rinvenibili in diverse forme nelle altre scienze, nella biologia, nella fisica, come nell’arte, nell’architettura nelle tecnologie.

Partendo dalla scoperta del suono come fenomeno fisico-acustico presente nel mondo come primordiale elemento di vita, si intraprende la conoscenza dell’universo sonoro, che offre ampia gamma delle più disparate varietà e tipologie di suoni; procedendo all’esplorazione diretta dei parametri musicali del suono (timbro, altezza, durata, intensità), se ne fa esperienza e confronto attraverso giochi e semplici esperimenti, attraverso la manipolazione di essi con strumenti offerti dalle tecnologie (software e app dedicate), attraverso l’utilizzo di oggetti sonori informali (carta, plastica, metallo, ecc…) e strumenti musicali tradizionali (pianoforte, chitarra, flauto, clarinetto, strumenti a percussione) e sperimentali (arpa laser, theremin, campionatore di suoni).

DESTINATARI

Alunni di scuola media inferiore ad indirizzo musicale, docenti di strumento musicale, docente di tecnologia

PRIORITÀ DEL RAV

Favorire lo sviluppo delle competenze di cittadinanza attiva nell'ottica della lotta al disagio e alla dispersione scolastica.

Incrementare percorsi di lavoro cooperativo e con setting innovativi e creativi per ridurre il fenomeno dell'insuccesso scolastico

COMPETENZE DI RIFERIMENTO

COMPETENZA CHIAVE EUROPEA CONSAPEVOLEZZA ED ESPRESSIONE CULTURALE COMPETENZE DI CITTADINANZA

Riflettere in una prospettiva interculturale - Imparare ad imparare - Individuare collegamenti e relazioni - Acquisire ed interpretare l’informazione - Collaborare e partecipare - Agire in modo autonomo e responsabile - Progettare Competenza Digitale - Utilizzare e produrre strumenti di comunicazione visiva e multimediale, anche con riferimento alle strategie espressive e agli strumenti tecnici della comunicazione in rete. Utilizzare le reti e gli strumenti informatici nelle attività di studio, ricerca e approfondimento disciplinare.

Le attività laboratoriali sono momenti importanti per lavorare sulle competenze trasversali degli studenti, stimolando le rispettive forme di intelligenza e valorizzando le capacità di ciascuno.

Imparare ad Imparare: partecipare attivamente alle attività portando il proprio contributo personale. Reperire, organizzare, utilizzare informazioni da fonti diverse per assolvere un determinato compito. Organizzare il proprio apprendimento grazie all’acquisizione di abilità di studio.

ARTICOLAZIONE DELLE FASI

Partendo dalla scoperta del suono come fenomeno fisico-acustico presente nel mondo come primordiale elemento di vita, si intraprende la conoscenza dell’universo sonoro, che offre ampia gamma delle più disparate varietà e tipologie di suoni; procedendo all’esplorazione diretta dei parametri musicali del suono (timbro, altezza, durata, intensità), se ne fa esperienza e confronto attraverso giochi e semplici esperimenti, attraverso la manipolazione di essi con strumenti offerti dalle tecnologie (software e app dedicate), attraverso l’utilizzo di oggetti sonori informali (carta, plastica, metallo, ecc…) e strumenti musicali tradizionali (pianoforte, chitarra, flauto, clarinetto, strumenti a percussione) e sperimentali (arpa laser, theremin, campionatore di suoni).

In una seconda parte del progetto s’intende utilizzare le conoscenze di cui si è fatta esperienza per migliorare il proprio stato e il proprio ambiente di vita.

Comprendere, cercare, valutare, progettare, migliorare e monitorare l’ambiente eco acustico nel quale si vive e cercare modi per renderlo più sonoramente interessante.

Utilizzare i suoni dell’ambiente e degli oggetti ad esso appartenenti per realizzare composizioni musicali originali.

Utilizzare elementi tratti dall’ambiente di vita per l’elaborazione compositiva di brani musicali.

Cercare ed esplorare procedimenti comuni tra la musica, l’arte, le scienze e la tecnologia ed utilizzarli per progettare improvvisazioni musicali e brani musicali originali.

VERIFICA

La verifica verrà effettuata secondo questi obiettivi: conoscenza del suono come fenomeno acustico proprio di diverse realtà; parametri musicali del suono; lo sviluppo della creatività; fornisce agli studenti la possibilità di osservare e comprendere le interrelazioni tra le diverse scienze.

RESPONSABILI DEL PROGETTO

prof.ssa Maria Maddalena ERMAN