Un mondo di colori

Ogni bambino comunica le proprie emozioni anche tramite l’uso di un altro linguaggio oltre a quello verbale: il linguaggio dei colori.
I colori esercitano sui bambini una grande attrattiva: costituiscono un grande mezzo espressivo e consentono la fruizione di esperienze ad alto valore formativo.

L’attività pittorica è ricca di stimoli per l’immensa curiosità che ha il bambino di scoprire il mondo intorno a sé, ai suoi occhi la scoperta dei colori e la magia delle mescolanze sono un evento meraviglioso e pitturando il bambino si apre e si rilassa, rimanendo contemporaneamente concentrato sul suo lavoro.

Lo sviluppo delle abilità senso-percettive è alla base di tutte le forme di intelligenza e il colore è una delle prime caratteristiche da cui è colpito.

La scuola dell’infanzia ha perciò il compito di favorire la percezione cromatica, consolidando prima la conoscenza dei colori fondamentali e stimolando poi la scoperta di quelli derivati e delle gradazioni cromatiche.

Il nostro percorso parte, quindi, dall’approccio classico al colore (attività di pasticciamento, mescolanza, discriminazione e uso del colore) per arrivare alla scoperta dei colori dell’ambiente e l’utilizzo di varie tecniche per consolidare i colori primari e conoscere i colori derivati.

In allegato è disponibile il testo completo del progetto.

Allegato

Un mondo di colori – progetto Scuola dell’Infanzia

 

 

Nutrilandia

L’educazione alimentare è uno dei pilastri che costituiscono le fondamenta dell’educazione alla salute.

È di fondamentale importanza acquisire corrette abitudini alimentari fin dalla prima infanzia, in quanto un positivo approccio con il cibo, getta le basi per un futuro stile di vita mirato al benessere fisico, psichico e sociale.

In allegato è disponibile il testo completo del progetto.

Allegato

Nutrilandia – progetto Scuola dell’Infanzia

 

 

Muoversi, muoversi

Il progetto nasce dalla consapevolezza dell’importanza della relazione corporea, quale veicolo privilegiato per strutturare una identità positiva.

Nella pratica psicomotoria basata sul gioco e sull’espressività si educa la personalità globale del bambino.

I bambini con il loro corpo ci giocano, comunicano, si esprimono, si mettono alla prova, insomma percepiscono il proprio sé, consolidando autonomia e sicurezza.

L’intervento psico-motorio, partendo dal gioco, si propone di favorire una crescita armoniosa in tutte le aree motoria-affettiva-cognitiva.

L’attività psico-motoria è il modo del bambino di comunicare attraverso il corpo la posizione che occupa nello spazio e nel tempo.

In allegato è disponibile il testo completo del progetto.

Allegato

Muoversi, muoversi – progetto Scuola dell’Infanzia

 

 

Impariamo con Dino

I concetti di logica, quantità, gli aspetti linguistici sono stati gli ambiti in cui si è svolto il percorso didattico, coinvolgendo i bambini in esperienze dense di significati piacevoli e divertenti.

Le attività operative proposte, sviluppano un percorso graduale e piacevole, che porta il bambino ad affinare la coordinazione della mano all’interno di uno spazio delimitato, alla conoscenza delle lettere dell’alfabeto e del suono iniziale delle parole ed alla decodifica dei numeri e delle rispettive quantità.

Attraverso queste attività mirate e graduali, si accompagna il bambino alla progressiva maturazione delle proprie capacità globali, facendo sì che si approdi alla scuola primaria con un approccio adeguato e consapevole.

In allegato è disponibile il testo completo del progetto.

Allegato

Impariamo con Dino – progetto Scuola dell’Infanzia

 

 

Hello, children!

Nella società odierna, caratterizzata da una varietà di culture, l’apprendimento di una lingua straniera è di fondamentale importanza, già a partire dalla scuola dell’infanzia, perché permette al bambino di conoscere altri popoli, le loro culture e di imparare a rispettarli.

L’introduzione di una seconda lingua non deve essere inteso, solo come opportunità di sviluppo generale delle abilità linguistiche e cognitive, ma anche come sensibilizzazione verso un codice linguistico diverso dal proprio.

Per questo motivo la scuola deve poter offrire ai bambini occasioni per sperimentare, in maniera ludica e gioiosa, l’approccio con una seconda lingua, stimolandolo in modo naturale e senza forzature.

Apprendere gli elementi basilari di una seconda lingua, ed in particolare dell’inglese è un’esperienza che consente al bambino di allargare la propria visione del mondo in quanto cittadino di una società sempre più multietnica e multilingue.

In allegato è disponibile il testo completo del progetto.

Allegato

Hello, children! – progetto Scuola dell’Infanzia