scampia_storytelling_test_articolo

DESCRIZIONE DEL PROGETTO

Il progetto mira a far parte di una rete delle “buone pratiche” della scuola italiana e si inserisce nell’ambito del festival di letteratura Scampia Storytelling organizzato dall’Associazione Italiana Scrittori per Ragazzi (ICWA).

Si tratta di un laboratorio di lettura, e scrittura per bambini e ragazzi.

La metodologia e le attività proposte sono diversificate in base all’età dei destinatari (scuola Primaria, Media e Secondaria).

La narrativa, vale a dire le storie contenute nei buoni libri, alleggerisce la pesantezza del quotidiano scolastico e al contempo è un prezioso strumento per aiutare i ragazzi ad ampliare il loro orizzonte, per educarli al senso critico, per allenare la loro immaginazione, per imparare a trasformare i limiti in punti di forza, le difficoltà in opportunità.

Inoltre, l’esperienza della lettura in classe è un’attività che favorisce la relazione docente-alunno, contribuendo a migliorare l’approccio didattico in tutte le discipline e a ridimensionare i disturbi dell’apprendimento, perché permette ad ogni ragazzo di sperimentare la propria potenza creativa al pari degli altri.

DESTINATARI

Alunni della SSIG.

PRIORITÀ DEL RAV

Migliorare e potenziare i livelli di apprendimento nelle abilità di base.

Favorire lo sviluppo delle competenze di cittadinanza attiva nell'ottica della lotta al disagio e alla dispersione scolastica.

Incrementare percorsi di lavoro cooperativo e con setting innovativi e creativi per ridurre il fenomeno dell'insuccesso scolastico.

COMPETENZE DI RIFERIMENTO

Comunicazione nella madre lingua – incuriosire e sensibilizzare i ragazzi nei confronti della lettura; abituarsi al libro come oggetto quotidiano, fonte di gioia e piacevolezza; riflettere sulle storie e potenziare le capacità di attenzione; arricchire il proprio vocabolario; potenziare la capacità di riflessione e sviluppare il senso critico; acquisire consapevolezza dei propri sentimenti ed emozioni; scoprire il profondo legame tra la letteratura e le varie discipline: geografia, storia, scienze, matematica, lingue; migliorare il dialogo con il docente e il proprio rapporto con l’istituzione scolastica.

Comunicare e comprendere

Imparare ad imparare

Individuare collegamenti e relazioni

Acquisire ed interpretare l’informazione

Collaborare e partecipare

Agire in modo autonomo e responsabile

Progettare

ARTICOLAZIONE DELLE FASI

Fase 1: i ragazzi saranno invitati a leggere in classe testi di narrativa, con l’aiuto dei loro docenti. I titoli dei libri da leggere saranno forniti dall’ICWA, che segnalerà un elenco all’interno del quale ragazzi e docenti potranno scegliere in base alle loro preferenze.

Fase 2:  in contemporanea alla lettura, i ragazzi sono invitati a scrivere una breve storia, attingendo alla propria fantasia.

Fase 3: terminato il periodo di lettura e scrittura, gli autori dei libri, interverranno personalmente, avviando con gli alunni un dialogo sui temi affrontati o anche sulla letteratura in generale. I ragazzi avranno l’opportunità di leggere le storie che hanno scritto e di discuterne insieme allo scrittore. Gli incontri saranno all’insegna della convivialità e della leggerezza, ma sempre finalizzati allo scambio profondo di idee e sensazioni scaturite dalla lettura.

VERIFICA

 La verifica e gli esiti degli apprendimenti verrà fatta in itinere.

RESPONSABILI DEL PROGETTO

prof.ssa Maria Pia AMORESANO